Ho quindici anni e non voglio morire

 
Titre original
  J'ai quinze ans et je ne veux pas mourir
 
 


© Editrice Massimo
 

 

Titre de la traduction

 

Ho quindici anni e non voglio morire

Editeur Editrice Massimo
Collection La Giostra
Lieu d'édition Milan, Italie
Année de l'édition 1958
Année du copyright

1954 (Fayard), 1958 (Editrice Massimo)

Langue Italien
Genre Autobiographie
Remarque Grand Prix Vérité 1954

 

 

Présentation du livre par l'éditeur

Christine Arnothy, autrice magiara, già nota al pubblico italiano per Dio è in ritardo, ci ha dato con questo nuovo romanzo una nuova prova delle sue grandi capacità narrative. Frutto di una personale esperienza Ho quindici anni è un autentico grido d'accusa contro la atrocità di una guerra che stupisce più per la sua assurdità che per i suoi episodi di grandezza e d'eroismo. Ma non è così d'ogni guerra? Che significato hanno di fronte all'imperioso istinto e dovere di vivere le parole "nemico", "esercito", "potenza", "alto comando? Una fanciulla, presa nella morsa terribile di una battaglia che incrudelisce proprio nella cinta della città dove studia vive sogna, ci lascia in questo libro, veloce nell'azione, preciso nelle situazioni, vivo nella pittura dei caratteri, uno di quei quadri che meglio riassumono tutte le passioni scatenate dall'ultimo conflitto. Il dramma vissuto dalla protagonista è sentito dal lettore in tutta la sua crudezza ma è presente e palpitante non per atterrire, bensì per richiamare ai valori più veri e profondi della vita, che violati e calpestati da ogni guerra, sempre tornano a riaffermarsi, come esigenze insopprimibili dell'umanità.

© Editrice Massimo et Christine Arnothy
© Christine Arnothy

 

Imprimer